Mario Fortunato

Mario Fortunato è scrittore e giornalista. Laureato in Filosofia, comincia a lavorare nel mondo del giornalismo culturale, prima per Rai Tre, poi per “Panorama” e infine per “L’Espresso”, di cui è tuttora critico letterario e sul cui sito web è autore del blog Culture Club. Ha esordito nella narrativa con Luoghi Naturali, nove racconti legati fra loro. Dal 200 al 2004 dirige l’Istituto italiano di cultura a Londra. Lavora nel mondo editoriale come consulente prima dell’Einaudi, poi delle Edizioni Nottetempo e segue per “L’Espresso” e “Repubblica” la collana L'amore ai nostri tempi. È curatore per Bompiani delle opere complete di Evelyn Waugh. Si occupa anche di cinema, teatro e televisione collaborando con BBC, “The Guardian”, “La Stampa” e “Le Monde”. Tra i suoi molti libri, Luoghi Naturali, Amore, romanzi e altre scoperte, I giorni innocenti della guerra, secondo nella finale del Premio Strega e vince il Premio Mondello e Super Mondello), Quelli che ami non muoiono, Allegra Street, Il viaggio a Paros, L'Italia degli altri. A Cremona presenta Le voci di Berlino, il romanzo di una città, un viaggio tra storia e ricordi personali sulle note della musica, da Kurt Weill a David Bowie, da Lou Reed a Nina Hagen.