Marwan Abado

Marwan Abado è nato nel 1967 a Beirut, in un campo profughi palestinese. Figlio di cristiani palestinesi, conosce fin da piccolo il destino della dispersione. Nel 1985 si trasferisce in Austria per continuare gli studi con il virtuoso di oud iracheno, Asim Chalabi. A Vienna trova una nuova casa come musicista, cantante, compositore, poeta e cuoco. Lo strumento suonato da Abado, l’oud (il liuto orientale), nella musica araba riveste la stessa importanza del pianoforte nella cultura musicale occidentale. La musica di Abado ha le sue radici nella musica classica araba tradizionale Taqsim che non è ristretta a ritmi particolari ma si sprigiona dallo stato d’animo del musicista. A ispirare la sua lirica sono spesso la poesia e la prosa contemporanee e nei suoi testi non manca il commento provocatorio sulla realtà politica palestinese.
Il duo con Peter Rosmanith risale all’aprile del 2000. Ma il lavoro artistico con vari musicisti quali Otto Lechner, Timna Brauer, Roland Neuwirth, Allegre Coorea, Kryzstof Dobrek, Aliosha Biz, Franz Hautzinger e molti altri poeti austriaci ed internazionali, rispecchia l’apertura artistica di Abado, il cui lavoro va oltre il semplice concerto: la sua produzione creativa comprende anche musica per film e teatro, così come progetti per istituzioni culturali e letture sulla musica araba.